Salus Oris
Prevenzione dei tumori maligni del CAVO ORALE
Il carcinoma orale e' una neoplasia caraterrizzata da un alto indice di prognosi infausta. Si diffonde prevalentemente per via linfatica. La soppravvivenza a 5 anni dalla diagnosi è del 44% ed è maggiore per le donne  (54%) rispetto agli uomini (41%).  Poichè la sopravvivenza è legata allo stadio della diagnosi della patologia, la diagnosi precoce è associata ad una sopravvivenza a lungo termine maggiore. Il ritardo di diagnosi è correlato, fondamentalmente, a tre principali fattori: il ritardo con cui il paziente si rivolge ad un sanitario, il ritardo con cui lo specialista pone una diagnosi corretta e, infine, il ritardo con cui lo specialista pone una diagnosi corretta e, infine, il ritardo con cui vengono erogate le cure necessarie.

FATTORI DI RISCHIO

FUMO, il fumo di sigaretta è stato identificato come fattore di rischio indipendentemente per il carcinoma orale. Il consumo di più di 20 sigarette al giorno determina un rischio relativo di cinque volte maggiore rispetto ai non fumatori. Il tabacco contiene diversi cancerogeni chimici, che possono causare direttamente lo sviluppo di una grande varieta' di tumori.

ALCOOL, un metabolita dell'alcool, l'acetaldeide, è stato identificato come un promotore tumorale, in grado di determinare l'idrossilazione delle basi del DNA. Inoltre, il consumo di alcool aumenta la capacità metabolizzare dell'organismo portando all'attivazione di sostanze cancerogene.Il consumo di alcolici in dosi superiori ai 50gr/die determina un rischio circa quindici volte maggiore per l'insorgenza del carcinoma orale.

Salus Oris srl - Centro di Odontoiatria - via E. Germano, 57 - Molfetta (BA) - Tel: 080.3351558 - P. Iva 06185010722
powered by PC Planet